ePico! è un software compensativo secondo la Legge 170/2010 Art.5 Provalo per 30 giorni
Open
X

Editor specializzato per la Dislessia di documenti digitali innovativo e facile

Ascolta la pagina
evidenziatori

 

ePico! Editor offre un’ampia raccolta di funzioni utili in contesti scolastici, sia per quanto riguarda la produzione autonoma di materiale, che l’utilizzo di quello già esistente.

strumenti Editor

Oltre a tutti i classici strumenti che non possono mancare in un editor (gestione e controllo dei formati di pagina e carattere, controllo ortografico, tabelle, inserimento di immagini, ecc…), ePico! Editor ha anche una serie di altre funzioni particolari e innovative che permettono di personalizzare ed elaborare il documento ad un livello più sofisticato rispetto ai consueti software di scrittura, pur mantenendo un’elevata facilità d’uso.

Tra le molte funzioni presenti nell’ambiente Editor, quelle speciali che lo caratterizzano sono: gli Stili di lettura, l’Autocorrezione, i Lessici di lettura e l’ambiente Studio.

Gli Stili di lettura

Stile di lettura

Gli editor più potenti consentono di utilizzare gli “Stili grafici” per personalizzare in un solo clic i paragrafi del testo. ePico! Editor permette di applicare, oltre a questi ultimi, anche gli esclusivi “Stili di lettura”, che indicano alla sintesi vocale di leggere con parametri preimpostati la parte di testo a cui è stato applicato il nuovo stile. Questo significa che possono essere definite diverse impostazioni di lettura, in termini di Lingua, Voce, Volume, Intonazione, Velocità all’interno di uno stesso documento, ad esempio per differenziare in un dialogo le frasi pronunciate da una donna o da un uomo.

La situazione più immediata e quotidiana in cui una funzione del genere risulta indispensabile è la traduzione di un brano da una lingua ad un’altra. Supponiamo ad esempio di dover fare una traduzione dall’inglese all’italiano:

esempi di utilizzo

Ascolta come funzionano gli Stili di Lettura

La sottolineatura indica che è stato applicato uno Stile di Lettura.
L’impostazione del documento è in lingua inglese, ma nella parte in cui ho la traduzione, la lettura deve essere fatta in italiano. La funzione Stili di lettura mi permette di farlo. Quindi posso gestire più lingue su uno stesso documento. Senza di essa, per leggere correttamente entrambi i file bisognerebbe copiarli in due documenti separati, fatto piuttosto scomodo da gestire ma soprattutto che rende difficoltosa l’associazione tra parola originale e la sua traduzione, diminuendo l’efficacia dell’apprendimento.

 

La Funzione Autocorrezione

E’ un “correttore automatico personalizzato”, cioè configurabile sulle preferenze e sugli errori tipici dell’utilizzatore, che va ad agire su ciò che viene digitato. Viene fornito un elenco standard, ovviamente modificabile, dei più frequenti errori di battitura ed imprecisioni ortografiche sia in italiano che in inglese.
Le associazioni tra la parola da sostituire (che potrebbe essere un’abbreviazione o un errore che si commette di frequente) e la parola che viene immessa nel testo, vengono impostate sulla base delle proprie esigenze.
Autocorrezione

Lo strumento di Autocorrezione permette un controllo personalizzato della scrittura con una correzione immediata e automatica, velocizzando il processo e alleggerendo la memoria di lavoro.
E’ quindi possibile una scrittura più efficace e più efficiente, aggirando le difficoltà di rapidità e di correttezza esecutiva. Se, ad esempio, mi capita di scrivere scenze invece di scienze e sto lavorando in un documento in cui dovrò usare spesso questa parola, se imposto e attivo l’ Autocorrezione, non mi devo più preoccupare di quello che scrivo (guadagnando quindi in velocità) e sono comunque sicuro che ciò che scrivo sarà corretto (guadagnando in correttezza).
Un altro esempio significativo dell’uso di questa funzione riguarda l’opportunità di prendere gli appunti più rapidamente digitando abbreviazioni di parole (come: cmq, tt, qls) che vengono automaticamente sostituite dalla parola completa (comunque, tutti, qualsiasi). Il processo di scrittura viene velocizzato, ma viene mantenuta la forma ortografica corretta. Naturalmente, è fondamentale personalizzare al massimo questa funzione, cogliendone al meglio i vantaggi di efficienza che offre.

I Lessici di Lettura

Opzioni Inserisci
Con questa funzione posso personalizzare l’associazione tra una parola o un testo e come la parola o il testo vengono letti.
La funzione è simile all’Autocorrezione, ma nei Lessici l’associazione avviene tra testo scritto e lettura. Ad esempio, impostando il Lessico di Storia, “Paolo VI” verrà letto come “Paolo Sesto”.
Questa funzione è utile in molte situazioni quotidiane per favorire la comprensione del significato del testo, soprattutto nelle materie in cui vi è un intenso uso di sigle.

I Lessici possono essere molteplici e suddivisi in categorie: di base vengono forniti il Lessico di Storia ed il Lessico di Chimica, ma naturalmente l’utente avrà la possibilità di aggiungere, oltre al Lessico Personale, nuovi Lessici in base alle sue esigenze e modificare quelli già presenti.

La modalità di lettura di alcuni termini ed espressioni è condizionata dal contesto in cui tali termini si trovano.
Se l’autocorrezione è disattivata e si utilizzano frequentemente abbreviazioni o sigle si può associare la corretta stringa di lettura ad una sigla (p.e. anche se c’è scritto cmq si impone di leggere comunque). Questo può essere utile nelle chat o nella lettura delle mail di adolescenti.
Esistono poi le combinazioni di lettere particolari (basti pensare agli elementi chimici) la cui lettura deve essere interpretata (Mg, in chimica, è il Magnesio).

Ambiente Studioevidenziatori

 

Qui si trovano riunite tutte le funzioni utili per studiare. Ci sono i classici evidenziatori e in più la nuova funzione Evidenziatore Automatico, che consente di attribuire una diversa importanza ad ogni singola frase applicando i diversi colori degli evidenziatori e preparando così un documento per il riassunto. Questa attività di discriminazione rinforza anche le competenze di comprensione del testo.
Zygmund Bauman, il noto sociologo ‘della vita liquida’, ultimamente conclude le proprie lezioni ai suoi studenti dicendo che, se una volta consigliava loro di cercare più documentazione possibile su un argomento, ora la cosa più importante è scegliere quello che è davvero significativo.
Per questo abbiamo creato due innovativi ed esclusivi strumenti specifici per la produzione di riassunti: Riassunto in Lettura e Riassunto Evidenziato.

Il Riassunto in Lettura presenta il testo per singola frase o paragrafo, e offre la possibilità di:

● leggere una parte per volta  (anche automaticamente con la sintesi vocale) ed eventualmente modificarla;

● se opportuno, focalizzare l’attenzione tramite il mascheramento dello sfondo;

● valutare l’importanza di ciascuna parte di testo esaminata.

Al termine si otterrà un nuovo (e diverso) documento che contiene solo il testo ritenuto importante, che potrà poi essere rielaborato.
La segmentazione del testo aiuta a focalizzarsi sui contenuti di ciascuna parte, aiutando a discriminarne la rilevanza.
Chi conosce il nostro software Highlighter avrà già intuito il funzionamento.

Il Riassunto Evidenziato è invece una funzione che, partendo da un documento con evidenziazioni, crea un nuovo documento che contiene solo le parti di testo con i colori degli evidenziatori richiesti dall’utilizzatore. Offre anche la possibilità di scegliere l’organizzazione delle parti evidenziate: si può mantenere l’ordine del testo oppure raggruppare le informazioni per colore.
Gli evidenziatori danno la possibilità di usare il colore come strumento efficace e rapido per l’organizzazione di un testo.

Oltre alle funzioni per la conversione automatica del testo in file audio MP3, è possibile inserire nel testo una nota vocale registrata direttamente dal microfono.

Il tasto Esporta permette di inviare il documento elaborato nell’Editor a diverse destinazioni (una cartella del PC, un allegato ad un messaggio di posta, il proprio account del servizio Internet Evernote, a SuperMappe) e in diversi formati (RTF, PDF ed MP3, doc).

E’ possibile aprire e salvare i documenti nel formato Microsoft Word (.doc e .docx)